Vitamina D, il suo ruolo e perché integrarla?

Vari cibi che contengono vitamina D

La vitamina D è per la maggior parte (90%) di origine endogena, viene cioè prodotta dal nostro organismo. Perchè la sua sintesi avvenga il corpo ha bisogno della luce del sole e proprio per questo motivo viene detta la vitamina del sole. Solo in piccola parte viene introdotta con la dieta e assorbita a livello intestinale. Essa può essere di sintesi, di origine vegetale (le piante sintetizzano la D2, meno funzionale) o animale.

I ruoli svolti dalla vitamina D3 sono molteplici e tutti molto importanti:

1- il più noto è quello fondamentale nella formazione delle ossa, essa infatti le remineralizza apportando al sangue calcio e fosforo, funge inoltre da “guardiana del calcio” impedendone l’ eliminazione a livello renale. Molto importante per combattere l’osteoporosi. Viene data anche ai neonati per aiutarne la crescita, la sua carenza infatti potrebbe causare veri e propri ritardi nella crescita.

2- contrazione e salute dei muscoli, essi si contraggono grazie al calcio che viene veicolato sempre da questa vitamina. Sono chiare quindi anche le sue implicazioni nella regolazione dell’equilibrio.

3- è immuno-modulante, in pratica regola la divisione dei linfociti T, che si trasformano in una forma piuttosto che nell’altra a seconda delle necessità dell’organismo. E’ proprio questa vitamina a mantenere un equilibrio immunitario. In caso di carenza saremo più soggetti a malattie autoimmuni (psoriasi &co), infezioni e a patologie ben più gravi.

4- regola la secrezione di insulina, da qui la sua importanza nella prevenzione del diabete, specialmente in chi è predisposto, ma anche nel mantenere la malattia sotto controllo per chi ne è già affetto.

5- è in grado di inibire la formazione di vasi sanguigni che apportano nutrimento alle cellule tumorali, che quindi muoiono. Questo avviene specialmente per i tumori al colon, al seno e in caso di melanomi. Anche in questo caso sarebbe quindi bene assumere vitamina D3 per lavorare sulla prevenzione.

6- ottima anche nella prevenzione di infarti e patologie a carico del sistema cardiovascolare, essa infatti è coinvolta nella regolazione di diverse sostanze che influenzano la pressione arteriosa.

La vita di oggi ci porta a mangiare meno cibi sani, freschi e poco lavorati, siamo stressanti e con ritmi di vita che ci lasciano poco tempo per l’attività all’aria aperta. Insomma dare al nostro corpo il giusto apporto di certe vitamine e minerali è un’impresa difficile, se non addirittura impossibile.