Le 6 funzioni dell’estratto di semi di pompelmo

Frutto Pompelmo Estratto Semi

A volte le scoperte più interessanti si fanno per caso!

E’ successo proprio questo a Jacop Harich, il medico che a causa di un seme di pompelmo particolarmente amaro incastratosi tra i suoi denti decise di studiarne le proprietà.

Insieme a due colleghi iniziarono le ricerche fino a mettere a punto un estratto di semi di pompelmo dalle numerose proprietà.

Attenzione perché non vi sto parlando di olio essenziale, che invece si ottiene dalla buccia del frutto. Per mia esperienza il più efficace è il GSE, un estratto di semi di pompelmo dalle caratteristiche particolari che lo differenziano dagli altri.

Le sue proprietà:

Azione Antibatterica: contro 800 diversi ceppi di batteri, quindi ad ampio spettro. Questa sua peculiarità diventa ancora più interessante se consideriamo il fatto che non ha alcun effetto nocivo nei confronti del nostro sistema immunitario e soprattutto della nostra flora batterica.

Azione Antivirale: è ancora sotto studio, ma i risultati sono incoraggianti, specialmente nei confronti dell’Herpes simplex di tipo1 e dei ceppi influenzali.

Azione Antimicotica: soprattutto nei confronti della Candida Albicans, con risultati positivi nel 99% dei casi. Particolarmente attivo in caso di micosi ormai croniche a carico delle mucose.

Azione Antiparassitaria: ottimo per prevenire e combattere i pidocchi.

Azione Antisettica e Cosmetica per la pelle: utile se aggiunto a detergenti perché anche in questo caso svolge un’azione battericida specifica senza danneggiare la cute.

Azione Riparatrice e Citoprotettiva: che è stata confermata da recenti studi, velocizza  i processi di guarigione della mucosa gastro-intestinale oltre che proteggerla dall’azione di sostanze lesive.

Le possibili applicazioni, come potete immaginare, sono davvero molte e la sua importanza in campo terapeutico diventa sempre maggiore se considerate che la resistenza dei batteri nei confronti degli antibiotici tradizionali sta diventando un problema in crescita.

Con questo non voglio intendere che le terapie prescritte dai medici vadano modificate, tutt’altro, ma per piccoli problemi giornalieri, questo può sicuramente diventare un rimedio naturale di riferimento.

Voi l’avete mai provato? Con quali risultati?