Intolleranze alimentari: 5 passi per non ricaderci

Vari alimenti che causano intolleranze alimentari

Come vi dicevo in precedenza il problema delle intolleranze è una situazione che può regredire.

Oltre a sospendere gli alimenti incriminati, identificati da test specifici, bisognerebbe lavorare sui distretti del nostro organismo in sofferenza.

Di seguito vi illustrerò 5 passi fondamentali per intervenire sul problema ed evitarne i sintomi:

1 Ripristinare la normale salute della mucosa intestinale

Questa infatti tende a danneggiarsi se la situazione di sofferenza si protrae nel tempo, e i villi che la costituiscono (veri responsabili della digestione) si danneggiano.

Se la mucosa diventa troppo permeabile lascia passare, nel circolo linfatico e sanguigno, sostanze che non sono state “digerite” completamente e che quindi risultano nocive, lette quasi come un nemico dal nostro corpo.

Sostanze come l’estratto di semi di pompelmo (protezione e antinfiammatorio), la centella asiatica (stimola il circolo, rinforza e cicatrizza) e le mucillagini (lenitivi della mucosa) aiutano a ripristinare la normale salute dei villi e più in generale dell’’intestino.

2 Seguire un regime alimentare corretto

Evitando categorie alimentari che alterano la salutare permeabilità dell’intestino e al tempo stesso aiutando la flora batterica esistente che rappresenta una preziosa difesa naturale di questo fantastico quanto complesso organo.

Non ho scoperto l’acqua calda suggerendovi di limitare l’assunzione di latte e derivati, di preferire proteine vegetali (legumi ad esempio) a quelle animali e prediligere cereali integrali alle farine bianche o lavorate.

3 Migliorare le condizioni all’interno del lume intestinale

Dando un apporto extra di enzimi digestivi, che a causa di un errato stile alimentare e di vita, spesso sono prodotti in misura insufficiente; evitare la prolificazione di batteri e funghi, dove possibile in modo naturale!

4 Supportare il sistema immunitario

Che appunto ci aiuta nella lotta di agenti patogeni (batteri e funghi) che potrebbero portare ad ulteriori fastidi.

5 Depurare l’organismo lavorando sugli organi “filtro” del nostro corpo

I più importanti fegato e reni. Se questi sono “intasati” non riescono a svolgere correttamente il loro compito, metabolizzando e ripulendo a dovere il nostro corpo da scorie che ci appesantiscono e finiscono per diventare, come già detto, dei veri e propri nemici.