Anguria: tanti benefici e qualche indicazione d’uso

Anguria Post

L’ Anguria è la mia passione estiva: frutto fresco, estratto, granite, succo…ogni scusa è buona! In queste giornate torride è un “peccato di gola”, ricco di proprietà benefiche, che non mi faccio mancare mai. Ovviamente ci sono delle “indicazione d’uso” da osservare. Andiamo quindi a scoprire insieme…

perché la consumo

  • Ricca di antiossidanti: grazie al suo contenuto Licopene, Beta-Carotene e Vitaminca C, supporta l’organismo contro i radicali liberi e lo stress ossidativo. Inoltre sono tutte sostanze benefiche per la salute della pelle, degli occhi e del sistema immunitario.
  • Amica della dieta: grazie al suo enorme contenuto d’acqua ha un bassissimo apporto calorico, 20 calorie per 100g e ci da un’immediata sensazione di sazietà (sempre per il contenuto d’acqua), quindi è perfetta come spuntino spezza-fame. Inoltre ha un valore relativo di zuccheri molto basso, 6g zuccheri per 100g, di cui 2g di Fruttosio, a basso indice glicemico.
  • Reidrata e Remineralizza: è ricca di minerali fondamentali come il Potassio, Magnesio e Fosforo. Quindi perfetta durante i caldi estivi e dopo l’attività fisica.
  • Depurativa: ha una spiccata azione diuretica (attenzione infatti a mangiarla la sera, a me è capitato di dovermi alzare anche 4 volte per notte!!). Può essere utile nella prevenzione delle cistiti stimolando l’attività dei reni, pulendo le vie urinarie. Contrastando la ritenzione idrica diventa una alleata contro utile contro la cellulite.
  • Energizzante: grazie ad un discreto quantitativo di vitamine del gruppo B (B1, B2, PP, B6) e di Sali Minerali sopra indicati.
  • Anti-ipertensiva: la Citrullina, un amminoacido presente in questo frutto (attenzione però nella parte bianca) produce ossido nitrico, una sostanza che causa vasodilatazione e migliora la salute e l’elasticità dei vasi.
  • Anti-infiammatoria: ne è responsabile sempre la Citrullina. Questa combinata con l’apporto di Sali Minerali la rende alleata degli sportivi, non solo quando sono disidratati ma anche quando hanno i muscoli doloranti.
  • Benefica sul sistema cardio circolatorio: per le caratteristiche sopra elencate ed in particolare il Potassio che aiuta ad abbassare la pressione arteriosa e la Citrullina che equilibra la pressione e mantiene elastici i vasi.

a cosa faccio attenzione

  • Digestione: proprio a causa del suo alto contenuto d’acqua vi sconsiglio di mangiarne grosse quantità dopo i pasti principali. L’alto contenuto d’acqua può rallentare l’azione dei succhi gastrici, prolungando i processi digestivi. Può essere causa di gonfiori e va sconsigliata che soffre di gastriti e coliti. Questi devono anche evitarne i semi che hanno proprietà lassative, quindi sconsigliato a chi soffre.
  • Quantità: Attenzione alle dosi. Abbiamo detto che 100g di Anguria contengono pochi zuccheri e carboidrati, se confrontati con altra frutta, come le mele per esempio. Quando mangiamo una mela però tendiamo a mangiarne 1, consumando quindi 150g totali di frutto e 15g di zuccheri. Una porzione standard è di solito pari ad 1 fetta spessa 3cm, pari 300g/350g di frutto e 20g di zuccheri. Insomma non abbuffatevi.

Un’alleata importante di noi donne quindi, ma anche degli sportivi e delle persone anziane. Con una lunga stagionalità, potete scatenarvi da giugno a settembre con metodo ovviamente, senza abusarne.

anguria benefici indicazioni uso

Come si sceglie un’anguria: assicuratevi che sia bella pesante e che la buccia sia scura ed opaca. La zona del fondo, di contatto con il suolo, deve essere gialla e non verde o bianca. Con le nocche bussa sul frutto, se il suono è sordo, ma non secco, allora è pronta. Nel caso sia già tagliata, assicurati che la polpa sia tutta rossa, senza striature bianche.

Se siete delle appassionate anche voi, mandatemi le vostre ricette sfiziose, che usano l’anguria per farne piatti dolci e salti. Io intanto, nel prossimo articolo, vi darò una ricetta per farne un estratto goloso e rinfrescante.