10 buoni motivi per consumare gli estratti di frutta e verdura

V

i ho parlato più volte degli estrattori e perché li prediligo alle centrifughe. Vi ho dato delle dritte su quale scegliere, per non perdersi nella selva oscura del mercato globale. Abbiamo visto assieme qualche idea per preparare delle ricette golose. Non abbiamo però mai affrontato il tema principale: “Perchè bere gli estratti?”

Ormai li troviamo al bar, al supermercato e soprattuto li prepariamo a casa… dobbiamo essere delle consumatrici consapevoli!

Ecco i 10 buoni motivi:

1 – Aiutano a fornire all’organismo una buona quantità di liquidi. Bere i famosi 2 litri d’acqua non è facile per tutti, gli estratti ne sono ricchi in modo naturale.

2 – Consentono al corpo di assorbire in soli 10-15 minuti il 65% di nutrienti (vitamine, minerali, antiossidanti ed enzimi) contenuti nella frutta e verdura. Mangiando impiegheremmo tra le 3 e le 7 ore per assorbirli, facendo nostre solo il 17% delle sostanze contenute.

3 – Contengono un grossa quantità di antiossidanti. Contrastano l’azione dei radicali liberi. Fanno bene quindi anche alla pelle. Contrastano l’invecchiamento cutaneo, i segni del tempo e la perdita di luminosità.

4 – Sono degli ottimi alcalinizzanti. Combattono efficacemente l’acidosi metabolica, favorendo gli scambi fisiologici tra le cellule.

5 – Sono facilissimi da digerire. Questo grazie alla quasi assenza di fibre alimentari e il contenuto di enzimi. Aiutano la funzionalità intestinale regolarizzandola e sono più leggeri per l’intestino. Particolarmente indicati quindi per chi soffre di infiammazioni intestinali e/o di meteorismo.

6 – Il contenuto e il facile assorbimento di micronutrienti ed enzimi costituisce un valido sostegno per le funzioni metaboliche. Fornisce un aiuto ai nostri organi e più in generale all’organismo. Particolarmente utili quindi nei cambi di stagione, nei periodi di forte stress e stanchezza, di ricovero.

7 – I benefici indicati sopra gli rendono un valido aiuto per svolgere un’azione detox sull’organismo. Stimolano infatti la diuresi, l’eliminazione delle tossine, contrastano la ritenzione idrica e l’azione dei radicali liberi.

8 – Gli estratti sono perfetti per chi è sempre impegnato e spesso salta i pasti. Un estratto completo di frutta e verdura certamente non sostituisce un pasto completo. Fornisce però, grazie al contenuto di micronutrienti, un ottimo sostegno e tanta energia. Ovviamente non esagerate. Vista l’assenza di fibre vanno evitati da chi soffre di glicemia alta.

9 – In famiglia gli estratti possono essere consumati da tutti, dagli anziani fino ai bambini. Essendo liquidi non danno fastidio a chi ha problemi di masticazione. Sono ideali per i bimbi che non vogliono mangiare frutta e verdura. Perfetti in particolare per mascherare quelle verdure che risultano meno gradite ai bambini, come i broccoli o il cavolo. Ricordatevi che preparando un estratto eliminerete quasi tutte le fibre alimentari. Quindi questi non possono sostituire completamente l’assunzione di frutta e verdura.

10 – Ultimo ma non meno importante…Sono buonissimi e facili da preparare!!! Potete sbizzarrirvi e dare sfogo alla fantasia. Non limitatevi alla sola frutta e verdura. Provate le erbe aromatiche e i semi oleosi (per aggiungere oli essenziali e grassi acidi essenziali). Potrete fare da sole il vostro latte vegetale, per non parlare del tofu o dei gelati.

CONSIGLIO: abbondate di verdure a foglia verde. Queste sono ricche di clorofilla, che normalmente riusciamo ad assorbire in minima quantità.

Condividete con me le vostre ricette!