Semi di Canapa: 7 caratteristiche nutrizionali

Semi di Canapa

La primavera è alle porte e noi donne iniziamo a preoccuparci del 2 pezzi. Un aiuto concreto arriva da quegli alimenti che possono essere facilmente inseriti nel nostro regime alimentare abituale, per soddisfare gusto ed appetito, migliorando al contempo la qualità e la quantità di nutrienti assimilati. Vi ho già parlato della mia adorata Avena, dell’Olio di Cocco e di altri cibi sempre presenti sulla mia tavolo. Oggi dirò di più su uno dei protagonisti delle mie cene del Lunedì sera (e non solo), i Semi di Canapa.

Le loro caratteristiche nutrizionali e di conseguenza i benefici che ne derivano sono diversi:

  1. Alto contenuto di Proteine. Li aggiungo alla pasta, all’insalata, alle zuppe o salse. A noi italiani piacciono i carboidrati, non ci possiamo fare niente. I semi di canapa rappresentano il nostro asso nella manica, per aumentare la porzione di questa importante frazione della dieta.
  2. Ricchi di Omega 3. Migliora i valori dei trigliceridi e sono comunque un ottimo anti-ossidante.
  3. Fonte di Fibre. Per fare funzionare bene l’intestino le fibre sono fondamentali e in più saziano.
  4. Senza Zuccheri. Non serve dire altro!
  5. Ricchi di Minerali: magnesio, potassio e ferro. Noi donne, in particolare, ne siamo spesso carenti, meglio reintegrarli.
  6. Alta concentrazione di Tiamina. Anche conosciuta come Vitamina B1, è la responsabile della trasformazione dello zucchero in energia per i muscoli e per la normale funzionalità del sistema nervoso.

Un consiglio su come utilizzarli: circa 30 grammi al giorno, suddivisa nei pasti che più pensate idonei a sposarsi con il sapore di questo alimento. Io li prediligo nelle insalate. Ma sono ottimi anche aggiunti nelle pasta con sughi di verdure, nelle zuppe, vellutate e minestroni (così da migliorarne l’apporto proteico).

Allora buon appetito e condividete con noi le vostre ricette con i semi di Canapa!